home

Il Premio Centottanta è un concorso nato nel 2017 dall’associazione Moviementu – Rete Cinema Sardegna, oggi gestito dalla Società Umanitaria – Cineteca Sarda di Cagliari.

L’obiettivo è quello di dare spazio ai filmmaker esordienti residenti o domiciliati in Sardegna con la creazione di un video in 180 secondi (titoli esclusi).

L’iscrizione al Premio è gratuita e aperta a tutti senza limiti di età. Sono ammessi video di qualsiasi di genere, tema, formato e tecnica, siano essi inediti e non.

Scarica bando e scheda d'iscrizione.
Scadenza: 15 Giugno 2021.


PREMIO CINETECA

1000€


PREMIO CINETECA WORKING

Accesso a un fondo d’archivio conservato nella Cineteca Sarda della Società Umanitaria per la realizzazione di un’opera originale di fund-footage


PREMIO MOVIEMENTU

1000€


PREMIO SARDEGNA TEATRO

il Premio sarà modellato insieme all'artista di riferimento, a partire delle sue esigenze e dalle peculiarità del suo progetto creativo (disponibilità a far abitare alcuni spazi del teatro per un periodo di residenza,  condivisione delle competenze artistiche o tecniche e dei luoghi per le riprese o per le prove, etc.)  


PREMIO NOTORIUS

La partecipazione a un corso di formazione a scelta tra quelli organizzati dall'associazione


PREMIO MOMMOTTY

il Premio consisterà nella disponibilità ad accogliere l'artista premiato/a, mettendo inoltre a sua disposizione l'attrezzatura in possesso della casa di produzione Mommotty, per sostenere la realizzazione di un nuovo progetto  


PREMIO BURNOUT

Stage alla BurnOut films


PREMIO EJA TV

Per il miglior film che utilizza una lingua di minoranza della Sardegna 300 €

Esordiente è il/la filmmaker che presenta per la prima volta i propri lavori dinanzi al pubblico, o che ha già avuto modo di misurarsi al di fuori del circuito dei festival cinematografici maggiori (vedi regolamento).

Sì, a patto che il/la filmmaker sia esordiente e che dimostri il proprio status di residente o domiciliato nell’isola.

I titoli di testa e di coda sono da intendersi esclusi dai 180 secondi, ma il loro limite è comunque fissato in 30 secondi complessivi.

La data precisa è ancora da definire, sarà orientativamente tra luglio e settembre. Qualora condizioni oggettive (restrizioni dovute alla pandemia in atto o altro) impediscano eventi in presenza si organizzerà un evento online con la pubblicazione dei cortometraggi, su piattaforma protetta, per 24 ore.

Sì, a patto che il/la filmmaker sia esordiente. Generi, temi, lingue e location delle opere sono libere!

No, il premio non fa distinzioni di genere, tema, formato e tecnica a eccezione di trailer e spot promozionali e commerciali

Sì, a patto che nell’opera venga privilegiato lo spirito creativo dei filmmaker, e che l’autore o gruppo di autori sia esordiente.

Sì, a patto che il lavoro sia opera di un allievo/a esordiente.